• Home |
  • DM 25 – Le nuove linee guida di maggio 2015

DM 25 – Le nuove linee guida di maggio 2015

  • 21 Maggio 2015
L’Istituto Superiore di Sanità ha emanato questo mese i nuovi riferimenti a livello nazionale per “l’informazione sulle apparecchiature per il trattamento dell’acqua destinata al consumo umano”. Le linee guida sono state elaborate al fine di contribuire a garantire un’adeguata informazione, diretta principalmente ai consumatori, sulla valutazione dell’eventuale adozione di apparecchiature di trattamento di acque destinate al consumo umano, supportando le scelte sulla base di evidenze tecnico-scientifiche aggiornate. Le linee guida intendono potenziare e armonizzare la qualità dei contenuti, informativi e pubblicitari, in adempimento agli obblighi previsti dal DM 25 / 2012, o dalle parti del decreto applicabili alle diverse fattispecie di trattamenti delle acque commercializzati, con particolare riguardo ai dettami del Codice del Consumo. L’applicazione dei criteri raccomandati nel documento può consentire l’elaborazione, da parte degli operatori del mercato, di contenuti informativi esaustivi e fruibili, e rafforzare ed armonizzare le azioni di sorveglianza (anche per isolare eventuali pratiche commerciali scorrette nel settore). L’attenzione che da tempo le Autorità Sanitarie dedicano alle pratiche di trattamento delle acque potabili effettuate a valle dei punti di consegna ha portato all’emanazione del decreto del Ministero della Salute del 7 febbraio 2012, n. 25, recante “Disposizioni tecniche concernenti apparecchiature finalizzate al trattamento dell’acqua destinata al consumo umano” che abroga il preesistente DM 443/1990. Il decreto ha l’obiettivo di garantire che
  • i trattamenti non pregiudichino la qualità delle acque, già idonee sotto il profilo sanitario
  • le apparecchiature di trattamento garantiscano gli effetti dichiarati nel tempo stabilito
  • l’informazione completa sugli effetti dei trattamenti sia adeguatamente fornita al consumatore