Le novità della norma UNI 8065:2019

Da Luglio 2019 è in vigore l’aggiornamento della norma UNI 8065:2019, che sostituisce la versione del 1989. Ha per oggetto la definizione e la determinazione dei parametri chimici e chimico-fisici  delle acque impiegate in impianti di climatizzazione invernale e/o estiva, nella produzione di acqua calda sanitaria fino a 110°C e negli gli impianti solari termici.

Nonostante la vecchia UNI 8065:1989 esprimesse concetti ed indicasse metodi ancora validi, è stato deciso di emanare una nuova UNI 8065 che è ancora più specifica e dettagliata, sia per le nuove tecnologie impiantistiche più sofisticate che per contenere i consumi energetici e ridurre l’impatto ambientale.

La norma UNI 8065:2019, oltre ad introdurre dei nuovi componenti impiantistici come i FILTRI DEFANGATORI CON MAGNETI ESTRAIBILI ed i DISAERATORI AUTOMATICI, mette al centro di tutti i trattamenti il corretto utilizzo di specifici condizionanti chimici, sia per il risanamento che per la protezione degli impianti.

La norma specifica in ben 8 paragrafi che i condizionanti chimici devono garantire un pH dell’acqua tra 7 e 8,5. Gli inibitori di corrosione devono garantire una protezione del tipo anodico e catodico, perciò devono contenere agenti deossigenanti stabili a lungo termine, idonei protettivi per tutti i metalli e stabilizzare il pH e la durezza. Inoltre il lavaggio e risanamento è obbligatorio con specifici condizionanti chimici sia su impianti nuovi che vecchi.

Nella protezione dal gelo, oltre all’uso esclusivo del glicole propilenico (atossico), per ogni tipo di impianto (climatizzazione e solare termico) vanno usati prodotti diversi, già passivati con protettivi specifici per ciascun utilizzo (non esistono prodotti che vanno bene per entrambi gli impianti); con indicazioni delle modalità di controllo e dei limiti prestazionali.

La nuova norma UNI 8065:2019 ha il compito di dare corrette indicazioni a: installatori, manutentori, gestori di calore e progettisti, in modo tale da garantire all’utente finale la massima efficienza energetica degli impianti di climatizzazione, A.C.S. e solare termico; ed i fornitori devono proporre un trattamento dell’acqua coerente con la norma stessa.

L’intera gamma dei nostri condizionanti chimici e delle apparecchiature, presenti nel mercato da parecchi anni, è perfettamente in linea ed in grado di soddisfare tutti i requisiti della nuova Norma UNI 8065:2019.

Share: Facebook, Twitter, Linkedin